Suggerimenti di Posa: Guarda il video! - Laying Suggestion: Watch the Video!

  • Home
  • Posa • Laying
  • Posa Micromosaici | Micromosaics Laying

Suggerimenti di posa Micromosaici / Micromosaics Laying suggestions

Attenersi alle seguenti istruzioni per una posa corretta dei mosaici di CVS ITALIA S.r.l. (impasto di polvere di marmo e resina), mediante l’utilizzo dei materiali di posa prodotti da LITOKOL S.p.A.

VERIFICA PRELIMINARE DEL SUPPORTO
Prima di procedere alla posa è indispensabile effettuare il controllo delle seguenti caratteristiche che i supporti devono possedere.

PLANARITÀ
Un requisito fondamentale dei supporti è la planarità. Nel caso di mosaico, caratterizzato in questo caso da uno spessore di 6 mm, la tolleranza non deve superare +/- 1,5 mm. Piccole irregolarità possono essere corrette utilizzando il collante stesso come rasante, mentre irregolarità più evidenti (> 5 mm) devono essere ripristinate tramite l’utilizzo di idonei rasanti cementizi tipo:

LITOLIV EXTRA15 autolivellante cementizio a presa ed essicazione rapida, esente da ritiri per spessori da 1 a 15 mm, a bassissima emissione di sostanze organiche volatili - EMICODE EC1, per uso interno.
LITOLIV EXPRESS autolivellante cementizio a presa ed indurimento rapidi , per livellature di sottofondi da 3 mm a 40 mm di spessore fibrorinforzato - EMICODE EC1 - per uso interno.
• LITOPLAN SMART rasatura cementizia tissotropica ad indurimento ed essicazione rapida per applicazioni verticali ed orizzontali in spessori variabili da 1 a 25 mm. - EMICODE EC1 - per uso interno ed esterno.

STAGIONATURA ED UMIDITÀ MASSIMA CONSENTITA
Qualunque sia la natura dei supporti, devono aver completato il loro ciclo di maturazione in modo che risultino dimensionalmente stabili e non soggetti a ritiri dopo la posa dei mosaici. Nel caso di massetti cementizi tradizionali il tempo di maturazione può variare a seconda della stagione da 7 a 10 giorni per centimetro di spessore.
Tempi di attesa più brevi sono raggiungibili utilizzando al posto del comune cemento Portland, particolari leganti idraulici a presa normale ed essiccazione rapida come LITOCEM o LITOCEM PRONTO che permette la posa dei mosaici dopo 24 ore. Per queste tipologie di supporti l’umidità massima consentita non deve superare il 3%.
Nel caso di superfici in calcestruzzo, il tempo di maturazione è di almeno 6 mesi.
Supporti a base gesso come massetti a base di anidrite o intonaci in gesso devono raggiungere una umidità residua massima dello 0,5%. Per gli intonaci premiscelati a base cementizia si consiglia di seguire le indicazioni del fornitore attinenti i tempi di maturazione/essiccazione e le resistenze meccaniche.

PULIZIA
I supporti devono sempre presentarsi puliti, privi di parti distaccanti, vernici, cere, grassi, olii o quant’altro possa pregiudicare una buona adesione del collante. Supporti in calcestruzzo devono essere privi di residui di disarmanti.
Una pulizia preventiva con idropulitrice ad acqua calda o tramite sabbiatura è sempre consigliata. Rivestimenti ceramici esistenti dovranno essere accuratamente sgrassati con detergenti alcalini o con una soluzione acquosa di soda caustica e successivamente risciacquati ed asciugati.

RESISTENZA MECCANICA
Per intonaci a base cementizia o a base gesso applicato in parete interna dovrà possedere un’adesione al supporto di almeno 0,5 N/mm2. Nel caso di posa in facciata esterna su intonaco, assicurarsi che l’intonaco stesso sia idoneo per l’incollaggio di mosaici.
Al fine di garantire un buon grado di adesione i supporti non devono essere spolveranti superficialmente. Per migliorare questa caratteristica possono essere impiegati opportuni primer consolidanti in dispersione acquosa tipo PRIMER C compatibile con qualsiasi collante cementizio\epossi-poliuretanico.

PREPARAZIONE DEL SUPPORTO PER LA POSA DEI MOSAICI
Nel caso di supporti particolarmente lisci, poco assorbenti o soggetti a vibrazioni e dilatazioni, si consiglia di miscelare LITOPLUS K55 (adesivo cementizio superbianco, migliorato, a scivolamento verticale nullo e tempo aperto allungato) con il lattice LATEXKOL diluito 1:1 in acqua in modo da migliorare ulteriormente l’adesione. La successiva posa del mosaico può essere effettuata dopo completo indurimento della rasatura che avviene in circa 24 ore a seconda della temperatura ambientale. Prima di procedere alla posa, è consigliabile tracciare sulla superficie da rivestire delle linee che aiutino il corretto allineamento i fogli. In questa fase possono essere utili squadre e rilevatori di livello o strumenti laser.

TIPOLOGIE DI MOSAICO
I mosaici presenti nella gamma di CVS ITALIA Srl, prevedono mosaici tridimensionali e mosaici planariche possono essere utilizzati a rivestimento sia in interno che in esterno.

SCELTA DELL’ADESIVO
• LITOELASTIC: Adesivo reattivo ad alte prestazioni, epossi-poliuretanico a due componenti per la posa di piastrelle ceramiche , mosaici, pietre naturali e ricomposte.
• STARLIKE®: Malta epossidica a due componenti antiacida per la posa e stuccatura di piastrelle ceramiche e mosaici con fughe da 1 a 15 mm di ampiezza.
 
OPERAZIONI DI POSA
Una volta scelto il collante più idoneo e preparato l’impasto secondo le indicazioni riportate sulle confezioni e sulle schede tecniche, si consiglia di applicare la malta adesiva sul supporto con il bordo liscio della spatola al fine di uniformare il colore del supporto stesso e subito dopo applicare una quantità ulteriore di prodotto utilizzando la spatola dentata da 3,5 mm (cod. 121/D 3,5x3,5). Applicare i fogli di mosaico battendo con una spatola di gomma (cod. 946GR) per assicurare una perfetta adesione, eliminando le bolle d’aria ed evitando che il collante refluisca nelle fughe tra le tessere lasciando quindi abbastanza spessore libero per la successiva stuccatura.

POSA IN HAMMAM
L’hammam o bagno turco è un vero e proprio percorso benessere da seguire, che prevede lo stazionamento della persona in locali saturi di umidità con temperature variabili dal basso verso l’alto dai +30°C a +60°C (calidarium).
Molto spesso le strutture all’interno di questi locali sono costituite da pannellature ed elementi prefabbricati sagomati (lettini, panche, nicchie, ecc.) in polistirene estruso accoppiato con rivestimenti impermeabili sui quali è possibile incollare direttamente i materiali da rivestimento. Anche in questo caso l’incollaggio viene eseguito con LITOELASTIC o STARLIKE® e la stuccatura realizzata esclusivamente con la malta epossidica STARLIKE®.

POSA IN AMBIENTI UMIDI INTERNI ( BAGNI E BOX DOCCIA)
La posa in ambienti umidi interni quali bagni o box doccia prevede l’utilizzo dell’adesivo epossi-poliuretanico bi-componente LITOELASTIC o la malta epossidica a due componenti STARLIKE®.
La successiva stuccatura viene eseguita utilizzando la malta epossidica STARLIKE®.

LA STUCCATURA
Prima di iniziare l’operazione di stuccatura delle fughe, è necessario verificare che il collante utilizzato per l’incollaggio sia completamente asciutto e indurito e che le fughe siano perfettamente asciutte. Effettuate queste verifiche preliminari, eliminare meccanicamente l’eventuale adesivo refluito attraverso le fughe.
CVS ITALIA S.r.l. consiglia per la stuccatura dei suoi mosaici l’utilizzo della malta epossidica STARLIKE® prodotta da LITOKOL S.p.A. che garantisce i seguenti vantaggi:

• Colore omogeneo e brillante
• Gamma colori particolarmente vasta
• Assorbimento d’acqua praticamente nullo
• Estrema facilità applicativa e di pulizia
• Alta resistenza finale delle stuccature e quindi maggiore durabilità

AVVERTENZE:
1.Seguire scrupolosamente le indicazioni per l’uso riportate nella confezione del prodotto e sulle relative schede tecniche. Le schede tecniche nelle varie lingue possono essere scaricate direttamente dal sito www.litokol.it.
2.Accertarsi che le condizioni del cantiere siano idonee per l’applicazione.

STARLIKE® inoltre, risulta particolarmente versatile e può essere impiegato in tutti i contesti applicativi come ad esempio:

• Rivestimenti interni ed esterni
• Bagni e box doccia
• Hammam e bagni di vapore
• Cucine
• Elementi di arredo come porte, banconi bar, ecc anche in ambito navale

CONSUMI ADESIVO E STUCCO
I consumi di adesivo sotto indicati sono da intendersi utilizzando una spatola da mosaico con dente quadro da 3,5x3,5 mm (cod. 121/D 3,5x3,5).

Tipo di mosaico: planare e tridimensionale
Adesivo:  LITOELASTIC: 1,8 kg/mq
  STARLIKE® : 1,6 kg/mq

 

Consumo Stucco STARLIKE® sulle varie tipologie di mosaico planare :
Veneziana: 2,3 kg/mq                         
Esagoni: 3 kg/mq   
Esagoni: 1,80 kg/mq  
Meteorite: 1,35 kg/mq  
Fasce: 2,2 kg/mq  
Fasce Rigate: 1,7 kg/mq  

Le informazioni del presente documento vengono fornite in buona fede e sulla base delle ricerche accurate condotte da CVS ITALIA S.r.l.  e LITOKOL S.p.A. nei propri laboratori interni. Tuttavia poiché le condizioni ed i metodi di impiego esulano dal controllo delle società, queste informazioni non sostituiscono i test preliminari indispensabili a garantire la piena idoneità e sicurezza del prodotto all’applicazione specifica. CVS ITALIA S.r.l.  e LITOKOL S.p.A. non si assumono responsabilità alcuna per i risultati ottenuti da altri sui metodi operativi dei quali non hanno alcun controllo. E’ responsabilità dell’utilizzatore determinare l’idoneità all’uso per le applicazioni richieste e di adottare le idonee precauzioni per la salvaguardia delle cose e delle persone contro qualsivoglia pericolo sia associato all’impiego del prodotto. Si raccomanda quindi che ciascun utilizzatore sottoponga a prove di verifica la sua applicazione potenziale prima di farne utilizzo. I suggerimenti per l’uso non devono essere interpretati come stimolo alla violazione di eventuali diritti coperti da brevetto. Le informazioni contenute nel presente documento possono essere soggette a modifiche senza nessun obbligo di preavviso. I test sono stati condotti sui materiali come tipicamente vengono prodotti e venduti conservati in buone condizioni e privi di vizi di sorta causati da un non idoneo di trasporto e stoccaggio.



Stucchi Litokol®


LAYING SUGGESTIONS

The information contained in this manual will assure that the mosaics produced by CVS ITALIA S.R.L. (made from a mixture of marble powder and resin) are correctly installed, by utilizing tile-laying material manufactured by LITOKOL S.P.A.

PRELIMINARY VERIFICATION OF THE LAYING SURFACE
Before proceeding with the installation, it is essential to check that the laying surface possesses the following characteristics:

SMOOTHNESS
It is fundamental that the laying surface be absolutely smooth and flat. For these 6 mm thick mosaics, surface irregularities must not exceed +/- 1.5 mm. Slight unevenness can be corrected using just the adhesive as a leveling agent, while more pronounced irregularities (> 5 mm) will need to be corrected using specific screed mortars such as:

• LITOLIV EXTRA15 Quick-drying and hardening, non-shrink, self-leveling compound with very low emissions of volatile organic substances (VOC) for leveling floors of 1 to 15 mm. - EMICODE EC1, for indoor use.

• LITOLIV EXPRESS Quick-hardening and drying self-leveling cement mortar, for the leveling of fiber-reinforced sub floors with an internal thickness of 3 to 40 mm - EMICODE EC1 - for indoor use.

• LITOPLAN SMART Cement-based, thixotropic, quick-hardening and drying, leveling agent  for vertical and horizontal applications in thicknesses ranging from 1 to 25 mm. - EMICODE EC1 - Suitable for both indoor and outdoor use.

MAXIMUM CURING AND HUMIDITY LEVELS
Regardless of what kind of substrate you are dealing with, the maturation process must be completed before installing the mosaics to assure that it is stable and will not shrink after the tiles have been laid. When using traditional cementitious screeds, curing times can vary from 7 to 10 days per centimeter of thickness, depending on the season.
Waiting time can be shortened by using special, normal-hold, quick-drying hydraulic adhesives such as LITOCEM or LITOCEM PRONTO rather than Portland cement, thus allowing vitreous mosaics to be laid after just 24 hours. For this kind of substrate, humidity levels must not exceed 3%.
For concrete surfaces, curing takes at least 6 months.
Maximum residual humidity in gypsum-based substrates such as anhydrite screeds or gypsum plasters must not exceed 0.5%. For premixed, cement-based plasters, we recommend adhering to the manufacturer’s indications with regards to curing, drying times and mechanical resistance.

SUBSTRATES CLEANING
Substrates must always be perfectly clean and smooth, with no chipping or traces of paint, wax, grease, oils that could compromise the adhesive properties of the bonding agent. Concrete substrates must not have of any release agent residue.
It is always advisable to preventively clean surfaces with a hot-water jet-spray cleaner or sander. Ceramic-tiled surfaces must be thoroughly de-greased with an alkaline detergent or with a solution of diluted caustic soda and then rinsed and dried.

PREPARATION OF THE SUBSTRATE FOR MOSAIC INSTALLATION
Should the laying surface be excessively smooth, low-absorption or subject to vibrations and dilations, we recommend optimizing adhesion by applying a mixture of LITOPLUS K55 (Superwhite cementitious adhesive, enhanced, with zero vertical slip and extended open time) and a latex solution of one part LATEXKOL with an equal amount of water. The mosaic can be installed only after the screed has completely hardened, usually in about 24 hours depending on the ambient temperature. Before laying the mosaics, it is advisable mark guidelines on the laying surface in order to properly position the mosaic sheets. At this point it may be advantageous to use a framing square, level or laser square.

CHOICE OF ADHESIVE

• LITOELASTIC: High-performance reactive adhesive, two-part epoxy-polyurethane for fixing ceramic tiles, mosaics, natural and reconstituted stone.
• STARLIKE®: Two-component acid-resistant epoxy mortar for the installation and grouting of ceramic tiles and mosaics with joints from 1 to 15 mm width.


INSTALLATION GUIDE
After having chosen the appropriate adhesive and prepared the mixture according to the indications on the package or spec sheet, it is advisable to first apply the adhesive mortar to the laying surface with the smooth edge of the trowel to assure that the color remains consistent, followed immediately by a further application of the product by means of a 3.5 mm (cod. 121/D 3.5x3.5) notched trowel. Install the mosaic sheets, tapping them into place with a rubber trowel (COD. 946GR) to guarantee perfect adhesion, eliminating air bubbles and keeping the glue from flowing back into the joints between the tiles thus leaving sufficient space for subsequent grouting.

HAMMAM INSTALLATION
The hammam or Turkish bath is a prominent feature in wellness programs, where people relax in extremely humid, warm-to-hot rooms (from 30°C to 60°C).
The interiors of these structures often consist in prefabricated panels or forms (benches, beds, niches, etc.) made of expanded polystyrene covered in impermeable material to which mosaics may be directly applied. Here again, LITOELASTIC or STARLIKE® adhesives should be used, and grouting made exclusively with STARLIKE® epoxy grout.

INSTALLATION IN WET AREAS (BATHROOMS AND SHOWERS)
Installation in wet areas such as bathrooms or shower stalls calls for the use of the two-component, epoxy-polyurethane adhesive, LITOELASTIC or STARLIKE®, the two-component epoxy grout.
Subesquent grounting should be done using STARLIKE® epoxy grout.

GROUTING
Before grouting the joints, it is essential to verify that the adhesive used in the installation process has thoroughly dried and hardened and that the joints are perfectly dry. At this point, manually remove any residual adhesive that may have seeped into the joints.
CVS ITALIA S.R.L. recommends grouting our mosaics with STARLIKE® epoxy grout, produced by LITOKOL S.P.A. because it guarantees the following advantages:

• Bright, uniform color
• Particularly wide range of colors choices
• Practically zero water absorption
• Extremely easy to apply and clean
• Highly durable for long-lasting results

CAUTION:
1.Always carefully follow the indications on the package or spec sheet. Spec sheets in a variety of languages can be downloaded at www.litokol.it.
2.Make sure that work site conditions are suitable for mosaic installation.

STARLIKE® is particularly versatile and may be used in a variety of applications such as:

• Indoor and outdoor wall coverings
• Bathrooms and shower stalls
• Hammams and steam rooms
• Kitchens
• Interior design elements such as doors, bars and counters, even for boats

HOW MUCH ADHESIVE AND GROUT SHOULD BE USED
The quantity of adhesive indicated here refers to applications using a notched 3.5x3.5 mm (cod. 121/D 3.5x3.5) mosaics trowel.

Type of mosaic: flat or three-dimensional
Adhesive:  LITOELASTIC: 1,8 kg/mq
  STARLIKE® : 1,6 kg/mq

 

Amount of STARLIKE® stucco needed for the various types of flat mosaics :
Veneziana: 2,3 kg/mq                         
Esagoni: 3 kg/mq   
Esagoni: 1,80 kg/mq  
Meteorite: 1,35 kg/mq  
Fasce: 2,2 kg/mq  
Fasce Rigate: 1,7 kg/mq  

The information contained in the current document has been given in good faith based on accurate research carried out by CVS ITALIA S.R.L. and  LITOKOL S.P.A. in their own labs. However, since external conditions and methods are beyond the companies’ control, this information is not intended to replace indispensable preliminary testing to be carried out on-site to assure that the product is fully suitable and safe for the specific application. Neither CVS ITALIA S.R.L. nor LITOKOL S.P.A. shall be held responsible for results obtained by others upon whose operating methods they have no control. Il shall remain the sole responsibility of the end-users to determine whether or not the product is suitable for their intended applications and to take all the necessary precautions to safeguard people and things from any danger associated with the use of the product. It is therefore highly advisable that each user carry out his or her own suitability test at the intended site of application before proceeding. Application recommendations must not be seen as an impetus to violate any patent rights. The information contained herein may be modified without notice. These tests have been carried out on material as typically manufactured and sold, kept in good condition and not subjected to damage caused by improper storage or transport.



Stampa Email

Richiesta Informazioni

Seleziona il quadrato

Restiamo in contatto | keep in touch

Iscriviti alla nostra newsletter | Sign up